Dott.ssa Giovanna de Leo

Allergia al nichel

 

Se stai leggendo questa pagina sicuramente hai fatto un patch test e sarai risultato/a positiva al nichel +/++/+++.

Sicuramente starai dando di matto perché hai letto e ti hanno detto che praticamente tutto quello che ruota intorno a te e sulla tua tavola è pieno zeppo di nichel.

Avrai scoperto che praticamente non puoi mangiare nulla.

Avrai scoperto che praticamente non puoi bere nulla.

Che devi rinunciare a tutto ciò che ti piace o che comunque mangi normalmente: cioccolato, pomodori, le patatine fritte, l’alcool, la frutta secca, alcune verdure, la frutta estiva, il basilico ecc…

Sicuramente starai pensando che la tua vita è finita, che sarai murata viva in casa fino alla fine dei tuoi giorni perché socializzare significa uscire e uscire significa mangiare e bere.

Sarai sicuramente spaesata, spaventata, depressa, triste, spenta.

Avrai anche scoperto che devi cambiare pentole e posate (danno anche economico).

Avrai anche scoperto che devi evitare alcuni metodi di cottura.

Avrai scoperto che devi cambiare trucchi, deodoranti, e prodotti per il corpo.

Avrai scoperto che alcuni tipi di indumenti non li puoi più indossare.

Avrai scoperto che per stare bene la tua vita deve cambiare radicalmente e… in peggio!

Sarai sicuramente confusa e atterrita da questa prospettiva futura.

Ora leggerai una cosa che non è scritta da nessuna altra parte:

VIVERE NONOSTANTE IL NICHEL SI PUO’!

In che modo?

Affidandoti a me.

Ti accoglierò con un sorriso, ti ascolterò e ti dedicherò tutto il tempo di cui avrai bisogno.

Mi dirai quali sono i tuoi sintomi e insieme alle mie conoscenze elaborerò lo schema alimentare più adatto alle tue esigenze, ai tuoi gusti e ovviamente alla tua allergia!

Sarà uno schema più qualitativo che quantitativo, quindi non servirà pesare nulla o quasi.

Dopo un mesetto di detox, se tutti i sintomi sono spariti e reputo che il momento è quello giusto, cominceremo la reintroduzione.

Ogni mese ti farò scegliere l’alimento che preferisci e ti dirò come e quando reintrodurlo.

Fai come loro, affidati alla dottoressa Jo:

  1. Claudia (parrucchiera di 32 anni con allergia al nichel):
    “Volevo condividere con voi l’ennesima recensione positiva per la carissima Dott.ssa Giovanna de Leo (nutrizionista esperta in allergie alimentari) !
    A parte l’umanità e la simpatia, si ha raramente la fortuna di incontrare uno specialista così empatico in grado di immedesimarsi nella tua situazione! Sono stata da lei per la prima volta due settimane fa, la prima visita è durata un’ora, in cui mi ha fatto una scrupolosa intervista e anamnesi, confrontandosi anche con tutte le diagnosi dell’allergologo.
    Giovanna mi ha illuminato su varie questioni alimentari di cui ero ancora all’oscuro, stilandomi un programma alimentare molto dettagliato.
    Oggi sono stata a controllo dopo 15 giorni e ho perso la bellezza di 7 kg e i sintomi sono spariti del tutto.
    Non è stato un lavoro semplice, poiché io sono un’allergica atopica, positiva a:
  • Nichel
  • Ltp (lipid transfer protein: proteine presenti negli strati superficiali di alcuni frutti, semi oleosi e legumi)
  • Arachidi
  • Melanzana
  • Avena Orzo Farro Malto
  • Parietaria
  • Graminacee
  • Platano
  • Pelo Cane&Gatto
  • Palladio
  • Myroxylon ( Balsamo del Perù)
  • PFD (parafenilendiamina)
  • Ammonio Persolfato
  • Disperso Giallo3 Arancio3 Rosso17.

Ci tenevo a consigliarla a tutti, poiché una nutrizionista specializzata in allergie alimentari (e non solo) è un essere mitologico e in più è anche una persona squisita!!”

  1. Ramona (42 anni, allergica al nichel):
    “Giovanna, tu la mia vita l’hai cambiata! Mi hai dato nuove prospettive, mi hai dato prima la speranza e poi la risoluzione.
    Mi hai insegnato come mangiare, cosa mangiare, come gestire il cibo, mi hai insegnato che con un po’ di buona volontà è possibile gestire questa allergia.
    Se si vuole. Grazie a te adesso mi siedo a tavola felice.
    Prima ingerivo qualcosa per nutrimento. Adesso mangio con felicità e senza paura.

Ti consiglio a chiunque abbia la mia stessa allergia!

Sei brava Giovanna, perché si vede che il tuo lavoro lo ami e lo fai con il cuore oltre che con la conoscenza… Non ti cambierei con nessuno al mondo!”

  1. Maria (mamma e lavoratrice di 40 anni con allergia al nichel):
    “Finalmente la svolta! Grazie a lei ho ricominciato a stare bene e a convivere meglio con la mia allergia”.

N.B. Ogni caso è a se stante e spesso, limitarsi ad eliminare ciò che provoca l’allergia non basta…

Clicca sul link  e prenota la prima visita